I am Israel

 

In un brillante libro dal bizzarro ma corretto titolo Mindfucking, come fottere la mente, il sociologo ed esperto in PNL Stefano Re spiega i meccanismi della propaganda, del plagio, del lavaggio del cervello.
L’odio per Israele , come il nazismo, ha le caratteristiche sociologiche dell’affiliazione alla setta: è un odio di tipo religioso.
Questo

è il bellissimo video originale, che parla DELLA STORIA DI UN POPOLO MASSACRATO PER DUEMILA ANNI , che ha ricostruito unio stato ed è uno stato bellissimo ed è uno stato etico. Tutti odiano Israele perché Israele è uno stato etico, ha detto uno dei rappresentati della resistenza iraniana.

Sono in contatto con la resistenza iraniana. Grazie a Bill Clinton, un signore che sosteneva che il Jihad Islamico nasce giustamente dal fatto che l’islam ha "perso" Gerusalemme, città mai nominata nel corano e dove Maometto mai ha messo piede, la resistenza iraniana è considerata un’associazione fuorilegge. Questa, insieme al permettere i massacri nel campo di Ashraf ( di questo ringraziamo Obama) sono le numerose concessioni che gli uomini politici americano hanno fatto al governo iraniano in cambio del diritto di essere presi a calci.

Non è difficile affermare, gli uomini della resistenza iraniana me lo confermano, anche se non possono darmi le prove per proteggere la vita di coloro che le hanno procurate, che molti uomini politici italiani, europei e forse anche statunitensi sono sul libro paga del governo iraniano. Dietro l’odio contro Israele, dietro i ragazzi con la khefia, ci sono fiumi di petrodollari.

Il maindfucking è fino ad un certo punto concertato e pagato e da un certo punto in poi oscenamente spontaneo, per il meccanismo vestiti nuovi dell’imperatore, che in termine tecnico si chiama evitare la dissonanza cognitiva, con continui rilanci.
Il video che ho messo ieri, quello in italiano, è un ammasso terrificante di odio e menzogna, fatto con la tecnica del lavaggio del cervello: miscuglio di falso con alcune cose vere , di cui non si dà il contesto, così da creare il falso documentario e mi è estremamente utile perché raduna tutte le calunnie che i professionisti dell’odio hanno messo insieme.
Questo mi dà la possibilità di smontarle una per una, perché possano smettere di essere dette, perché tutti sappiano la verità. Perché o fermiamo la follia di odio contro Israele, o il mondo sarà trascinato in un olocausto nucleare.
Andiamo a vedere Aushwitz: è stato fatto perché tutti "sapevano" che la prima guerra mondiale era colpa degli ebrei, la seconda anche e gli ebrei controllavano il mondo: distrutti gli ebrei il mondo avrebbe trovato la pace, esattamente come oggi tutti "sanno" che Israele è uno stato cattivo. Contando solo quello che è successo negli ultimi 64 anni: il Bangladesh che era induista è diventato islamico con una pulizia etnica di 10 milioni di profughi, il Libano cristiano è diventato islamico, il kossovo cristiano è diventato islamico, cancellate me minoranze buddiste ( che erano gli originali abitanti) in Pakistan e Afganistan, persecuzione dei cristiani e loro spaventosa diminuzione in nord Africa, Irak Pakistan Nigeria, Senegal Kenia e così via. Cancellate completamente tutte le minoranze ebraiche in nord Africa. Medio Oriente, Irak: in Iran restano poche migliaia di ebrei in condizioni di estremo rischio eppure circola la rosea menzagna che siano 30.000 e che stiano belissimo.  La Cina ha calpestato, travolto e annientato il Tibet. La Turchia, cito a memoria Ergodan, ha annegato i curdi in un mare di sangue e ne è molto fiera. Troppo difficie capire che se, l’attenzione è concentrata su Israele, non ci accorgiamo di tutto il resto? Se anche tutte le calunnie su Israle fossero autentiche ( sono false, ma fingiamo per un istante di crederci)  le "colpe" di Israele sarebbero l’uno per mille di quelle della Cina in Tibet o di quelle della Turchia e del defunto Irak in Kurdistan, della Nigeria, della Siria, eccetera eccetra.  In più i palestinesi hanno mostrato a noi la loro ferocia venendo a insanguinare i nostro paesi con il terrorismo mentre noi eravamo in pace. Già questo ci dà la misura. Quello che sta succedendo in Sira, gente torturata, bambini ammazzati, uomini sepolti vivi, è l’1 per mille di quello che verrebbe fatto agli israeliani se il loro esercito non fosse lì a proteggerli.
Adessol’odio è lo stesso di quello che ha causato la shohà: ogni cosa che succede è colpa di Israele. Nei paesi arabi si spiega che lo tsunami, l’aids, lo squalo che ha mangiato un turista a Sharm e anche le meduse sono tutte opere dei sionisti: la cultura scientifica è pari all’intelligenza politica. Sui media occidentali sono un po’ più raffinati, ma di poco. Se Israele scomparisse il mondo avrebbe la pace. Se Israele non fosse mai nato il mondo avrebbe ma pace perché quei diciannovemila chilometri quadrati senza una goccia di petrolio sono una perdita per l’islam intollerabile: questa è la vulgata del lavaggio del cervello collettivo.

Ho deciso di aprire una pagina face book, che parli solo di Israele. L’ho promesso a Treblinka, a Birkenau.
Abbiamo acceso un lumino per i morti e adesso  battiamoci per i vivi.
Il mondo non crolerà perché noi, gli uomini di buona volotà, questa volta, le teniamo in carreggiata.

Tra 10 anni al massimo , ma sicuramente prima,  Israele sarà in ottima salute e con ottime relazioni diplomatiche con un Iran ( o forse Persia) democratico e in ottima salute.

A gaza fabbricheranno solo più fuochi artificiali ed Betlemme i cristiani potrenno ricominciare a vivere senza essere perseguitati. I copti torneranno in Egitto e la Libia si avvierà ad essere un paese ricco e democratico.

Se ognuno fa un passo, se ognuno fa qualcosa, ce la faremo.

Il nostro primo compito? Spaccare il maindfucking.

Combattiamo per Israele: salveremo il mondo, tutto e quindi il nostro futuro.

 

Quando le ralzioni diplomatiche tra Iran ( o Persia ) e Israele rinasceranno ci sarà una bellissima festa e potremmo approfittarne tutti per un bellissimo viaggio

Buona giornata a tutti amici miei

Sdm

Comments

  1.  Terremoto qui in zona Ferrara… io, il mio ragazzo e gli assistenti piumati stiamo bene. 

Comments are closed.