BOSTON

Mentre i cristiani armeni ( e quelli cattolici e quelli ortodossi e quelli protestanti, pochi ma ci sono, e quelli maroniti) vengono massacrati in Siria dagli islamici che sono ora in Siria, i cristiani di Boston vengono massacrati a Boston dagli islamici che sono ora negli USA.

Ho capito che la matrice dell’attentato alla maratona di Boston era islamica ieri quando alla CNN hanno detto che ancora non si sapeva di che natura fosse l’attentato (?), ma specificavano che “non bisogna criminalizzare un gruppo intero per qualcuno dei suoi componenti”.

La strage è islamica e non si può dire. Gli attentatori sono ceceni, ci dicono. Certo , l’11 settembre è stato fatto da sauditi e tedeschi. Theo van Gogh è stato ucciso da un olandese, l’attentato di Londra è stato fatto da inglesi, in base alla stessa logica.

Per Dio, poteva esserci chiunque di noi a quella maratona, ognuno di noi è uno scarafaggio da abbattere per questi stramaledetti assassini che sono i terroristi islamici. Non tutti gli islamici sono terroristi, certo, ma nessun buddista è un terrorista, nessun rabbino integralista vuole la mia morte, nessun gesuita era nella metropolitana di Londra a lasciare esplosivo.

Il terrore è nel corano. Il libro è brutto, ignobile, squallido, una pena dal  punto di vista letterario, e soprattutto è di una violenza irrisolvibile e totale.

Uccidi gli infedeli ovunque si trovino.

Chiunque sparga terrore tra i nemici di Allah è caro al suo cuore.

Bene che Allah vada all’inferno e ci resti, insieme a tutti i suoi servi.

Che gli stramaledetti attentatori di Boston siano i soliti maledetti terroristi islamici non si può dire. Obama, il presidente attuale degli Usa che sta usando tutta la potenza statunitense per consegnare il mondo ai Fratelli Musulmani, lo ha vietato in quanto “islamofobia”, che negli USA è equiparata al razzismo.

Tranquilli, prima o poi ci liberemo di questi cialtroni.

Nel frattempo: la libertà vi renderà liberi.

La verità è che l’islam è una religione feroce e insensata che nega Dio e nega l’uomo, che uccide e strazia per l’odio che i nati morti hanno per i nati vivi, che i nati servi hanno per i nati liberi, e che imploderà perché i suoi sudditi diventeranno liberi.

Comments

  1.  Complimenti Silvana. Purtroppo non so cosa succede, ma più di quattro righe non riesco a scrivere. Il mio appoggio incondizionato. 

  2.  Lucida, indiscutibile valutazione. Parole pesanti come macigni, da cui solo chi è in mala fede potrebbe dissentire. Abbraccio senza condizioni ogni tua parola, ed ogni pensiero che l’ha mossa.

Comments are closed.