vestiti nuovi dell’imperatore

perché idee atroci e visibilmente idiote conquistano un consenso mondiale in tempi brevissimi? La superiorità della razza ariana ha trionfato anche fuori dalla Germania hitleriana, la bontà di Stalin benefattore dell’umanità era un caposaldo degli intellettuali occidentali.
Lo spiegano le fiabe.
"Nelle fiabe di Andersen compare il dolore sempre presente nell’adolescenza della nostra epoca: la paura di essere diverso, di non essere amato, di non essere accettato dal gruppo. Il brutto anatroccolo e la sirenetta sono dei diversi e vorrebbero disperatamente essere uguali. L’omosessualità di Andersen lo rende particolarmente bravo a descrivere il dolore del diverso; rileggiamo la fiaba della sirenetta sostituendo alla parola sirena la parola creatura: una creatura che non è né pesce né donna, né una cosa né l’altra, ama un uomo, non può parlare e diventa spuma, né acqua né aria. Se essere un diverso è un dolore, ne consegue che si venderà l’anima al diavolo per non diventarlo. Nella geniale fiaba I vestiti nuovi dell’imperatore, è spiegata la base dei totalitarismi, la negazione della verità per consenso alla menzogna universale. È spiegata in maniera lieve, ma ineccepibile. La neurobiologia ha accreditato e dimostrato la realtà racchiusa in questa narrazione. Il cervello umano addirittura cancella le realtà contrarie alle teorie che ha interiorizzato. Se ci fa perdere la «coerenza interna», cancelliamo la realtà.
Noi siamo abituati a pensare alle fiabe come a qualcosa di infantile e carino, con i colori pastello dello zucchero filato e il faccino di Hello Kitty come logo. È sufficiente leggere le versioni originali dei fratelli Grimm perché ci si renda conto di quanto il linguaggio sia alto, ma anche di tutto il dolore e di tutta la ferocia che sempre è presente in mezzo all’oro e all’argento insieme ai corvi che beccano gli occhi dei morti. Le fiabe sono una forma di conoscenza, un
luogo dove la saggezza collettiva dei popoli ha riposto le intuizioni sul funzionamento della psiche umana. Sono tre le fiabe che, insieme, ci spiegano il genocidio. I vestiti nuovi dell’imperatore spiega l’universalità del consenso: il consenso a un totalitarismo, ma anche a mode deliranti, dolorose o pericolose.
"ANTICHE FIABE CONTEMPORANEE"
Da la realtà dell’orco, edizione LIndau.
Chi volesse acquistare il libro , che include un dvd di un mio spettacolo conferenza, allo scontatissimo prezzo di euro12,50 ( prezzo di copertina 21) mi scriva qui
silvana.demari@libero.it