ti amerò e amandoti ti lascerò andare.

anche io ne sono convinta è una mutazione antropologica. Noi non abbiamo futuro e non abbiamo difesa, a meno che non invertiamo la rotta. Io dico ai ragazzi: sposatevi, amatevi, sostenetevi e abbiate dei figli non solo per evitare la scomparsa della civiltà cui appartengo e che amo, ma perché è bello. L’armonia familiare è il paradiso in terra. L’amore coniugale è basato sul perdono e sull’accoglienza, un perdono continuo quel giorno che era nervoso e forse è stato svalutante, quel giorno in cui gli ho distrutto la macchina e non ha fiatato. e poi l’amore coniugale, quando funziona, diventa un amore totale. Io e Claudio siamo altrimenti giovani, diversamente magri e altrimenti prestanti, ma noi ci amiamo così. Finalmente ho realizzato il sogno di ogni essere umano, essere amata per quello che sono. Posso avere le occhiaie, oggi sto vomitando ( influenza, capita anche ai migliori,) ma lui è qui vicino a me, che spreme arance. Mio Dio l’amore coniugale, che dono. Sposate un uomo perbene, un uomo che per voi sia disposto a morire, che faccia il sahara a piedi per portarvi mezzo bicchier d’acqua e tenetevelo stretto, anche se ha un carattere burbero, spesso gli uomini perbene ce l’hanno, non mollate, un matrimonio è come un giardino, dei potare, dare acqua e levare le erbacce. Noi siamo le fondamenta. Ieri a Roma ho visto delle famiglie meravigliose, colpite dalla folgore. Dove c’è il dolore, là il terreno è sacro.L’80 % delle famiglie dove un figlio ha un cancro si sfascia, ma questo non succede se l’amore è talmente forte che la disperazione di averlo perso è più piccola della gratitudine a Dio di averlo avuto. Mio Dio, che famiglie, i fratellini che hanno perso i fratellini, le madri che hanno perso il bimbo, il padre rimasto orfano di suo figlio. La festa ( è una festa, certo, ieri abbiamo riso come dei matti , grazie anche ai camici comici, abbiamo riso perché la vita è magnifica) delle mamme che hanno perso il loro bambino, di padri che ne sono rimasti orfani dovrebbe essere il due febbraio, Candelora, quando tutte le candele sono accese e si ricorda la presentazione di Gesù al Tempio, quando viene detto alla Madonna una spada ti trafiggerà il cuore. ieri ho visto madri e padri con il cuore trafitto dalla gioia.
 

Rispondi