Gli studi sul cervello contestano l’ideologia gender

Un importante recente studio americano condotto su quasi mille soggetti, da un’équipe guidata da Ragini Verma, neuro-scienziata dell’Università della Pennsylvania a Philadelfia (USA) (http://www.uphs.upenn.edu/news/News_Releases/2013/12/verma/), conferma, attraverso concreti dati scientifici, le differenze biologiche esistenti tra maschi e femmine. I risultati della ricerca, effettuata su 949 volontari (428 maschi e 521 femmine) di età compresa tra gli 8 e i 22 anni, …

Sorpresa, i gay sono pochi e in cattiva salute

di Tommaso Scandroglio 18-08-2014 – La nuova bussola quotidiana Le PERSONE con tendenze omosessuali sono poche e in cattiva salute. Questo in sintesi è il dato che emerge da un ricerca condotta dal Centro statunitense per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC) – l’istituto di monitoraggio della salute pubblica più rinomato negli USA e non sospetto certo di partigianeria …

Figli della provetta e omogenitorialità

Figli della provetta e omogenitorialità «Io sono un prodotto comprato al supermercato dal quale è stata portata via l’etichetta.» A parlare è Stephanie Raeymaekers in una intervista al giornale Tempi. Nata da fecondazione eterologa vive alla ricerca del donatore e di eventuali fratelli consanguinei.  Il suo impegno è contro le leggi che tutelano l’anonimato dei donatori, leggi che vedono i …

Studi sull’omogenitorialità: guida per i (giustamente) perplessi

Il Gender avanza a furia di paradigmi che non sono scientificamente confutabili. Ancora una volta una serie di prese di posizione e di studi a favore della teoria si dimostrano essere dei pregiudizi. Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente articolo di Andrea Pinato che tratta degli studi di genere e delle prese di posizione che vanno diffondendosi riguardo la questione. Gentile …