Oltre 1 milione di clandestini in Gran Bretagna. Cosa succederà dopo la Brexit?

“Un milione di immigrati potrebbero vivere illegalmente in Gran Bretagna e sono ben poche le possibilità di deportarli”, era agosto 2016 e Rob Whiteman, ex direttore esecutivo dell’agenzia di frontiera britannica, suonava un campanello d’allarme ignorato a lungo. Eppure oltre un anno dopo le stime sono state confermate. Ufficialmente. Dopo anni di diniego da parte delle varie autorità di competenza martedì, David Wood, ex capo dell’immigrazione dell’Home …

Brexit e non solo, ecco le ultime capriole di Corbyn

La Gran Bretagna sta giocando il terzo tempo della sua partita sulla Brexit. Il cronometro scorre e la tensione si sente. Soprattutto ora che sembra che il campo di gioco sia stato trasferito da Bruxelles a Westminster. Se ieri Unione Europea e governo londinese si sono seduti ai lati opposti del tavolo tirando la fune a muso duro e con …

Ecco come Theresa May sta rimodellando i Tory

Ferie finite al numero 10 di Dowing Street. Theresa May è alla sua scrivania decisamente intenzionata a calmare le acque di un partito conservatore che vogliono allo sbando. Ma il primo ministro inglese ha già chiarito che a mollare la presa non ci pensa mica, piuttosto, oltre che energie per la Brexit ne sta raccogliendo già di nuove per le prossime elezioni …

10 Motivi per continuare a battersi per il Soldato Charlie!

Fa seguito ai primi tre già trattati. i tre precedenti già trattati. 4) In Gran Bretagna vige la common law, mentre noi abbiamo u regime di civil law. Per common law si intende un modello di ordinamento giuridico, di origine britannica, basato sui precedenti giurisprudenziali più che su codici o, in generale, leggi e altri atti normativi di organi politici, …

L’ospedale riapre il caso!! Charlie è al sicuro!

Notizia data sui siti inglesi. I primi 3 dei 10 motivi per cui ci siamo schierati. Sospendere la patria potestà ai genitori per il bene del minore è un atto non così eccezionale. Viene sospesa per 24/48 ore quando i figli dei Testimoni di Geova hanno bisogno di trasfusioni. In molte nazioni è vietato ai genitori di sottoporre le bambine …

Altro che “Primavere arabe”, la guerra dalla Libia è arrivata in Europa

Ripubblichiamo un articolo di Lorenza Formicola presente su L’Occidentale e datato 26 Maggio 2017. Una analisi profetica alla luce degli eventi di ieri sera a Londra.     C’è il rischio di un attacco “imminente”, ha detto Theresa May a ventiquattro ore dall’attentato all’Arena di Manchester. La Gran Bretagna è un Paese sul chi va là, che sull’attenti mastica paura. Il …

Ancora terrore

A Londra attentato fatto con un pulmino e coltelli. La colpa quindi è dei fabbricanti di pulmini e si dovrebbero vietare i coltelli da cucina? La colpa è ovviamente del terrorismo islamico, delle persone cioè che, nate nell’islam, eseguono alla lettera gli ordini dai dal corano “uccidete gli infedeli ovunque si trovino” e “Chi terrorizza i nemici di Allah è …

Pray for Europe

Il nostro dolore per tutti quelli che non sono tornati a casa da quel concerto. Il nostro dolore ai padri e le madri che li stanno piangendo. Questa sera i loro figli non saranno nei loro letti. Domani nemmeno. Che possiate essere consolati. Che la vostra fede sia più grande della morte. Il terrorismo islamico è una delle tre armi …

Nel califfato di Birmingham non si balla Rihanna

Quando la diciassettenne musulmana, che se ne andava in giro con l’hijab nel centro di Birmingham, si è fermata a ballare, in pubblico, con un amico, sulle note di un artista di strada, mimando un twerking – parola inglese usata per indicare un tipo di ballo in cui il ballerino, di solito una donna, scuote i fianchi su e giù velocemente, creando così un tremolio delle …