Guareschi e Villaggio

Il trasferimento da Trieste a Parma fu un trauma. A Parma non c’era il mare. Non avevo più la mia maestra: le altre avrebbero fatto la quinta senza di me, mentre io ero da un’altra parte con altre tizie e un’altra maestra: degnissime persone, certo, ma non mi interessavano. Cominciai ad amare ferocemente Parma a Natale. Faceva un freddo maledetto, …

È meglio essere in due, diversi e complementari

Marta a sorpresa ha preparato una serata speciale: cena super, vestito bello, bambini dalla nonna, candele. Andrea entra in casa, vede la tavola imbandita, guarda Marta con orrore e dice: – scusa non ho fame-. Poi si mette con lo sguardo nel vuoto davanti al computer a fare il solitario per tre ore. Andrea è stato ferito. È stato abbattuto. …