Sesso e finestra di Overton: #1 la pedofilia

Coppia etero o pedofilia? Intanto le suggestioni agiscono sull’immaginario collettivo.

Il percorso di slittamento del senso comune operato con l’ormai noto meccanismo della finestra di Overton è in movimento, obiettivo la pedofilia.

Il percorso verso la normalizzazione della pedofilia è iniziato da circa quattro anni fa, da quando cioè l’APA (associazione degli psichiatri americani ) aveva ridefinito la questione come un “orientamento” sessuale e non un disturbo del comportamento, fatto che provocò un’ondata di critiche che costrinse l’APA a ritornare sui suoi passi (APA to correct manual: Pedophilia is not a ‘sexual orientation’). Ma non del tutto, venne istituita una differenziazine tra ‘pedofilia’ e ‘disordine pedofiliaco’, tra l’attrazione verso i bambini (che viene ritenuta un orientamento) e un’attrazione patologica, distinzione molto vaga che non cambia la sostanza della manovra di riposizionamento.

La finestra era stata comunque spostata, era il primo passo. Adesso i tempi sono maturi per un secondo passo e le numerose iniziative circolanti ne sono l’espressione, un’idea è contenuta nel seguente video:

Una forma più subdola di facilitazione della pedofilia passa attraverso un avviamento alla sessualità precoce che ottiene sia un’ulteriore sessualizzazione della società che una facilitazione all’accettazione dei rapporti sessuali da parte dei bambini. Particolarmente rilevante è l’azione che i genitori stessi possono operare in questo senso, come evidenziato nel seguente video (segnalatomi da un amico su twitter) dove davanti ad una telecamera i genitori avviano i figli alla masturbazione, tra l’altro è evidentemente una forma di violenza sessuale, tanto più grave quanto negata, compiuta verso i minori protagonisti ed evidenziata da manifeste reazioni di imbarazzo:

 

Nel celebre romanzo distopico di Aldous Huxley, “Il Mondo Nuovo” scritto nel 1932 tutto questo veniva già anticipato, all’epoca l’argomento pedofilia era un tabù troppo grande anche per Huxley, ma la sessualizzazione dell’infanzia era già stata preconizzata:

«Ciò che sto per dirvi ora» avvertì «potrà sembrarvi incredibile. Ma quando non si ha l’abitudine alla storia, la maggior parte dei fatti del passato sembrano incredibili.»
Rivelò la stupefacente verità. Per un lungo periodo prima dell’epoca del Nostro Ford, e anche per qualche generazione posteriore, i giochi erotici tra fanciulli erano stati considerati anormali (ci fu uno scoppio di risa); non soltanto anormali, ma perfino immorali (‘no!’); ed erano stati di conseguenza rigorosamente repressi.
Un’espressione di incredulità stupita apparve sui volti degli ascoltatori. Come! Non era permesso ai poveri bambini di divertirsi?
Non potevano capacitarsene.

Aldous Huxley non era solamente un immaginifico scrittore, il Mondo Nuovo era la trasposizione letteraria di un’ideologia, di una dittatura dolce basata sulla strumentalizzazione della scienza.

Chi può dubitare delle affermazioni dell’APA? Nessuno ovviamente, o meglio, nessuno psicologo o psichiatra che non voglia rischiare una denuncia all’ordine professionale. Quella del Mondo Nuovo è una dittatura dal sapore dolce per chi la accoglie, ma non perdona chi la rifiuta.

Enzo Pennetta

Sorgente: Sesso e finestra di Overton: #1 la pedofilia