Save private Charlie, salvate il soldato Charlie. Motivo n. 8

Nella motivazione alla sospensione di nutrizione e ventilazione si parla del parere di esperti che affermano che la qualità di vita di Charlie è terribile. La parola è talmente generica che non abbiamo nemmeno capito se sia terminale o no, e secondo me non lo abbiamo capito perché non lo sanno.

Gli esperti quindi sono visti come semidei al di sopra dell’errore.

Questa è pura follia.

L’esperto sbaglia perché non sa tutto: sa solamente il pezzetto di scienza che si conosce nel suo periodo storico e che sarà superato pochi anni dopo, o a volte pochi giorni dopo, e soprattutto l’esperto come ogni essere umano può non essere obbiettivo. In realtà noi non lo siamo mai. Il nostro cervello tende a credere quello che vuole credere, anche davanti all’evidenza.

La signora Courie, il suo consorte e una generazione di radiologi hanno negato anche davanti alle evidenze la pericolosità del radio. All’ospedale Regina Margherita di Torino ottimi pediatri commisero un errore atroce: nel 2012 il piccolo Martino di 8 anni, valoroso sciatore, in seguito a una caduta da un’impalcatura gonfiabile, si causò una frattura della mandibola, diagnosticata e curata chirurgicamente, una frattura del bacino, diagnosticata, e una frattura del diaframma misconosciuta, che lo ha ucciso durante 4 atroci giorni in cui lui che si lamentava e sua madre che chiamava in continuazione furono etichettati come isterici.

Capita che uno sbagli è ancora di più capita che un gruppo anche di esperti sbagli perché si crea l’effetto vestiti dell’imperatore. Che i genitori abbiano torto quando si tratta del loro bambino è possibile ma improbabile, anche perché i genitori raggiungono una competenza sulla malattia del figlio totale. L’olio di Lorenzo, due genitori che fermano con un integratore la devastante malattia del figlio considerata incurabile è l’ennesima prova.

Aver tolto ai genitori la patria potestà è un crimine. Inoltre questo delirio porterà alla paralisi della ricerca. Ogni nuovo passo rivoluzionario della medicina è stato fatto contraddicendo tutti gli esperti , o meglio quelli che fino a quel momento erano stati ritenuti esperti.

Il caso Charlie è la beatificazione del dogma di morte.

Salviamo il soldato Charlie.

Silvana De Mari