Satanismo e halloween

Ci sono due tipi di segreti quelli piccoli che occorre nascondere e quelli grandi enormi, che non è necessario nascondere perché sono sotto gli occhi di tutti, protetti dal fatto di essere incredibili.

Come diavolo è successo che la cattolicissima vigilia di ognissanti, cattolicissima in Italia e cattolicissima in Irlanda dove le parole vigilia di ognissanti vengono riassunte nella parola Halloween, sia diventata una roba satanica?
Tutto questo ha una storia precisa Per la cattolicità di Ognissanti riguardare il post dell’anno scorso. Il capodanno celtico non c’entra un accidente. La data di Ognissanti fu fissata a Roma , in Vaticano, nel nono secolo I celti erano degli sconosciuti irrilevanti barbari che se ne erano stati secoli e secoli prima con le natiche al sole a orinare sugli alberi di cui non fregava un fico a nessuno. Che il cristianesimo sia stato influenzato dalle feste precedenti, da usanze di religioni che considerava deliranti e ripugnanti, è una fiera idiozia. Mentre Annunciazione e Natale sono date esatte ricostruibili in base alle Scritture ( ne ho parlato l’anno scorso), Ognissanti fu stabilita prima a maggio, poi sposatati a novembre ( il clima e la luce erano più adatti e novembre è un mese meno pieno di maggio per i lavori agricoli e ci si poteva distrarre un paio di giorni a onorare i santi e i morti). Dei celti non è mai importato un fico a nessuno, qualcuno ricorda siano citati da Dante e/o Shakespeare, e/o L’Orlando Furioso e/o altri? I celti sono stati tirati fuori come un coniglietto dal cilindro del prestigiatore da tale Goebbels, capo ufficio marketing del nazismo, che si trovò a doversi inventare un antenato della civiltà tedesca ed europea che non fosse il cristianesimo. Fu un’invenzione.
E allora il satanismo, l’esoterismo, da dove salta fuori? Da tale Aleister Crowley che, per primo, dichiarò la notte di Ognissanti essendo la festa dei morti era anche la festa sua che era una specie di Voldemort ante litteram, il fondatore del satanismo contemporaneo, sicuramente torturatore e assassino di gatti, secondo le sue interviste e forse anche qualcosa di molto peggio secondo numerose accuse che però non si è mai riusciti a provare., Questo tizio è vissuto un secolo fa. E a noi di lui che ce ne importa? Non è che possiamo stare dietro a tutti i mentecatti che hanno farneticato idiozie.
E invece Crowley è maledettamente importante e ha sulle vite di tutti noi un’importanza ben maggiore di quanto pensiamo. Lui ha seminato, altri hanno raccolto. Crowley ispira tale madame Blavatsky, aristocratica russa in fuga dalla rivoluzione. E a noi di questa qui cosa che ne frega? Che ci ha fatto la signora con le sue teorie? Ha ricamato a punto croce Iside e Osiride e ha fatto la torta a forma di piramide? Purtroppo la signora fonda la società teosofica, che spiega al colto e all’inclita, e soprattutto al semianalfabeta, tipo un caporale austriaco, la superiorità della razza ariana e la necessità di eliminare i popoli vecchi. Gli ebrei sono considerati un popolo vecchio perché sapevano leggere e scrivere già all’età del bronzo, i germanici un popolo giovane perché sono rimasti a convivere con i cinghiali, belli biondi e analfabeti, fino a un bel po’ di secoli dopo Cristo.
Ma Aleister Crowley come è arrivato fino a noi?. Come è possibile che il satanismo si stia sempre più diffondendo ? Lasciamo stare la religione. Possiamo affermare che chi fa una messa nera è presumibilmente psicotico? E che le psicosi sono contagiose? Il satanismo è sempre più presente. Questa è la notte in cui si ha il maggior quantitativo di messe nere. Delle messe nere ce ne importa qualcosa? In un paese liberale la gente ha anche diritto di essere zuzzurellona e fare zuzzurellonate, dove è il problema? Uno fa il partiy con la nutella, uno con lo scambio di partner e uno fa la messa nera. Perché il cattolico deve avere il diritto di fare la messa a mezzanotte e il satanista no? Giustamente love is love e religioni is religion, in UK e USA le chiese sataniche sono ufficialmente riconosciute, e hanno, giustamente, lo stesso peso di quella cattolica. Perché fare discriminazioni? Il necessario per le messe nere si compra su internet, il kit include anche le candele nere, ma non le ostie consacrate ( rigidamente cattoliche i satanisti sono folli, ma non sono stupidi, sanno quale è l’unica ostia che conta) e vittima sacrificale.
La vittima sacrificale quasi sempre è una bestiola, gallo o gatto possibilmente nero. Dopo averlo ucciso se ne beve il sangue. Perché? Perché l’uccisione non è molto lineare e segue linee creative, e quando il dolore e il terrore aumentano si formano picchi di endorfine e dopamina, per cui bere il sangue ha una funzione di stupefacente. Questo è il motivo per cui nei sacrifici umani di molte popolazioni, Maya, Irokesi, eccetera, la vittima era torturata e terrorizzata a lungo prima di ucciderla e berne il sangue. E così abbiamo spiegato una delle radici della leggenda della buonanima del conte Dracula. Le messe nere non sono una burla Sono qualcosa di reale e tangibile.E terribile: il sadismo è sempre presente E non sempre tutti i partecipanti sono consenzienti e adulti. Ogni psicoterapeuta che si occupi del trauma si è trovato almeno un paziente che racconta cose strane, veramente molto strane, e che soffre di una disturbo dissociativo grave.
Segue domani.
E per oggi? Per oggi possiamo fare qualcosa di divertente se vogliamo, ma badiamo che sia divertimento pulito, perché il pericolo esiste, è reale, non è un gioco. E ricordiamo soprattutto il vero significato. Ognissanti, la festa di tutti i santi, quindi anche loro due San Giorgio e San Michele arcangelo, armato di lancia e spada.
Apparteniamo ad un’epoca strana. Potrebbe essere necessario che la nostra anima impari a combattere.
Silvana De Mari.

 

Rispondi