pubblico un amico

Sono sicura che il secolo 21esimo sarà il secolo straordinario dove vinceranno la libertà, la fratellanza e la dignità.

Pubblico questa lettera perché nessun giornale accetterà di pubblicarla e dico al suo autore di non temre: ce la faremo

Silvana

GIORNATA DELLA MEMORIA

                  Il giorno 27 Gennaio, è il giorno della memoria. 68 anni fa, l’Armata Rossa liberò il campo di sterminio di AUSCHWITZ-BIRKENAU situato nell’attuale Polonia.

AUSCHWITZ-BIRKENAU, come Voi certamente ben sapete, è stato il principale campo di sterminio  del regime Nazista. Complessivamente, nei campi di sterminio nazisti circa sei milioni (6.000.000) di uomini donne e bambini sono stati crudelmente e barbaramente ammazzati e trasformati semplicemente in fumo.

                 Sinistri e demoniaci personaggi, HITLER, GOERING, HIMMLER,GOEBBELS, VON RIBBENTROP, BORMAN, KALTENBRUNNER,ROSEMBERG, STREICHER, MENGELE, solo per citarne alcuni e una massa indifferente, silente e accondiscendente di persone pressoché “normali”, ha agevolato il loro nefasto compito.

                Il XXI secolo è il secolo che PROBABILMENTE vedrà antiebraismo trionfare, avendo così la possibilità di portare a termine il “lavoro” lasciato incompiuto da HITLER e i suoi soci nel XX secolo.

                Ci sono altri poco più di 6.000.000 uomini donne e bambini che stanno resistendo e non vogliono “uscire dai camini” mediante la” fornace nucleare”, ma vogliono continuare a vivere in pace. Sto parlando del minuscolo Stato di Israele.

                   Il popolo attuale di Israele è formato anche dai nipoti dei deportati nei campi di sterminio e non posso credere che vogliamo assistere indifferenti, silenti e accondiscendenti alla sua distruzione da parte dei nuovi nazisti di verde vestiti.

                      La sopravvivenza di Israele è la nostra sopravvivenza; se Israele sarà annientato, saremo annientati anche noi, è  solo una questione di tempo: il Quando” à ancora incerto, il “farlo” o meglio “il tentativo di farlo” per dei demoniaci “verdi” personaggi, è ormai una certezza assoluta.   

                Ripetuti episodi di antisemitismo, sono presenti in tutta Europa (vedi la strage di bambini a Tolosa in Francia e lo squallido raid  a una scuola Romana frequentata da bimbi ebrei) che sembra di assistere a un’altra “Notte dei cristalli” con l’opinione pubblica che sostanzialmente tace come in passato, indifferente, silente e accondiscendente. 

                       Oggi nella giornata in cui si ricorda la SHAOH, Vi chiedo in via preliminare di onorare, con una preghiera, con un pensiero, con uno scritto, con un’opinione, con un racconto, il ricordo di tutti gli uomini, donne e bambini uccisi e gasati nei campi di sterminio nazisti. Ognuno di noi conosce un adolescente, un bambino, un figlio un nipote, racconti loro che cosa è successo poche decine di anni fa nella civilissima Europa  -quando i nostri genitori, per lo più, erano dei ragazzi-  a degli inermi e indifesi “cittadini Europei”, in quale baratro di follia le orde dei ”Neri” nazisti ci avevano fatto precipitare.

                       Vi chiedo altresì un’azione concreta per il Popolo Israeliano, un’azione concreta anche per il Popolo Palestinese affinché lo stesso  possa risorgere e affrancarsi da chi lo tiene in ostaggio  sotto una spietata “cultura di morte”.

                        Vorrei fare una spudorata opera di propaganda a favore dell’auspicabile pace, di “spezzare una lancia” a favore di Israele ( ma anche della parte civile del popolo Palestinese) diffondendo “ LO STATUTO DI HAMAS”, diffondendo cioè non quello che dicono gli Israeliani, ma quello che dicono e portano avanti i Gerarchi e buona parte del popolo Palestinese, INSOMMA IL PROGRAMMA POLITICO DI HAMAS, Vi chiedo pertanto di far scoprire (ma non vi sembra strano che documento ufficiale, la loro “Costituzione” non sia conosciuta da noi Europei?, perché questo fondamentale documento è stato  sostanzialmente e volutamente tenuto celato e pressoché  invisibile all’opinione pubblica Europea?, quanti di Voi hanno letto “Lo statuto di Hamas”? )  ai vostri amici, conoscenti, parenti, colleghi di lavoro questo fondamentale documento del Popolo Palestinese affinché si possa avere con sufficiente chiarezza le prospettive politiche portati avanti dai leader del popolo palestinese e anche affinché non ci possa essere infuturo la scusa –già usata in passato- “io non lo sapevo, io non conoscevo questo documento ”. pertanto vi prego di diffonderlo affinché ciascuno possa decidere in pienezza, in “ scienza e coscienza”.

                    In questo campo e in questo tempo, l’ indifferenza  la” non conoscenza” non sono ammesse perché troppo alta e la posta in gioco. Si sceglie cioè tra la vita e la morte . gli astenuti non sono ammessi.

                    Ho 52 anni e non voglio correre il rischio di essere accusato nei prossimi anni, di essere stato indifferente, silente e accondiscende nella fase preliminare di ”prove tecniche” di genocidio del popolo Ebraico.

                   Si tratta quindi di schierarsi, di scegliere cioè tra:

democrazia  o teocrazia

libertà d’informazione o censura

tra reato o peccato

tra più pensieri o pensiero unico

tra dhimmitudine o parità

tra le milizie di partito o un regolare esercito

tra coraggio o paura

tra Yasser Arafatt o Yitzhak Rabin

tra la Guida Suprema Khamenei Alìe il suo ”Braccio Secolaree” Akmedinejat  o Netanyahu

tra la “cultura della vita” o la “cultura della morte”.

Tra la Bibbia o il Corano.

Tra ”Se questo è un uomo” o il “Main Kamps”

Tra Oskar Schlinder o L’ SS – Hauptstrumfuhrer Amon Goth

                           

                                                                                                                                   

                                                                                                          FRANCESCO 182727

 

Francesco.ciuca@virgilio.it

Inviato inoltre a: Il Corriere della Sera, Repubblica, il Messaggero, Il Fatto Quotidiano, il Giornale, Il Foglio. 

 

 

 

Comments

  1. E lo statuto? Io personalmente tempo fa ho provato a cercare anche la costituzione dello Stato della Palestina sul web, ma non l’ho trovata. Caterina

  2. Posso dare qualche indicazione. Cerchi il sito del bravissimo e instancabile dott. Paolo Valerio Mantellini (il quale, purtroppo è venuto a mancare qualche mese fa)  http://www.webalice.it/pvmantel/index.html   Al dottor Mantellini dobbiamo la traduzione del commento del corano (di Robert Spencer) che, per nostra fortuna è ancora disponibile. Il nome del sito è "Islam: questo sconosciuto" Clicchi poi su documenti per leggere lo statuto del movimento di resistenza islamica "hamas".

  3. ho concoscito Paolo Mantellini durante un bellissimo viaggio in israele.

    Il suo sito è  straordinario.

    Metterò i due statuti su questo blog, ottima idea, datemi un paio di giorni per fare il pezzo.

Rispondi