pornografia e cervello

E’ molto divertente, e anche abbastanza vera, siamo tutti bombardati da dati, in parte ragionevoli, a volte falsi, qualche volta pilotati.
Ora, pensiamoci bene, qualcuna di queste ricerche ci ha mai avvertito della tragica pericolosità della pornografia? Ci hanno avvertito che la pornografia modifica i neurotrasemttitori del cervello in maniera talmente violenta che la sua dipendenza è paragonata e quella da eroina o da crack? Non ce l’hanno detto? Ma che sbadati!. Ci hanno detto tutti quanto è mortale l’olio di palme ( per la cronaca le ricerche sono state finanziate dai produttori di olio di soia), sono decenni che ci affliggono con la pericolosità del burro, per cui le nostre nonne che ci facevano i biscotti ( se è buono c’è il burro e se è molto buono c’è molto burro) sono risultate essere una specie di cugino cattivo di Jack lo squartatore, e non ci hanno detto che guardare pornografia ci modifica il cervello? I lavori che parlano del danno sono infiniti. Tra i più abbordabili quello di Doidge.
Il dottor Norman Doidge , neurologi della Colunbia University, uno dei maggiori scienziati che si interessa della plasticità del cervello nel suo libero ne Il cervello infinito, Ponte delle grazie, che in originale si intitola Il cervello che cambia sè stesso , spiega che cervello si modifichi in continuazione e come la pornografia determini la riscrittura dei circuiti neuronali, fino a modificazioni neuroplastiche. Le immagini erotiche inducono la liberazione di molecole psicotrope, un bagno di endorfine, che producono una dipendenza fino a un comportamento ossessivo compulsivo. La metà dei siti pornografici sono gratuiti e accessibili anche a un tredicenne, che ha il cervello ancora più plastico e la psiche ancora più labile Disintossicarsi dalla pornografia è una dannazione, una battaglia. La dipendenza è devastante. Eppure la pornografia libera è una delle fondamentali battagli liberal. Se tu non vuoi non lo fare, ma mica puoi vietare agli altri e poi a te che ti cambia? Un popolo cui sono state date le caramelle gratis è un popolo controllabile: un bel po’ di orgasmi tutti i giorni, anche se sei un fallito, se non hai una donna, se non hai dei figli, sono tutte fesserie, noi ti diamo tutti gli orgasmi che vuoi, guarda quanto siamo buoni. Bene un popolo di onanisti è un popolo manovrabile. Come è cominciato l’abbattimento del maschio e quindi del padre della società occidentale? Abbiamo trasformato l’uomo in un onanista: che colpo di genio. Come è cominciata? Con quel giornale maledetto che è stato Play Boy. E per arrivare a Play boy si passa da Kinsey. Il famoso rapporto Kinsey.
https://www.youtube.com/watch?v=1Ixdi-D-Kms 

Rispondi