non smetteremo di danzare

Quanto vale il sangue ebraico ?
Il silenzio delle chiese cristiane, Vaticano compreso
Commento di Giulio Meotti

(Traduzione dall’inglese di Yehudit Weisz)

http://www.israelnationalnews.com/Articles/Article.aspx/11952#.UA26GGDLvLY

Qualche anno fa, ho avuto una lunga intervista con Wanda Poltawska, sopravvissuta polacca alla Shoah , sottoposta dai nazisti come cavia per esperimenti medici: i suoi muscoli furono infettati con batteri, le furono tagliati i nervi, le fratturarono le ossa e subì trapianti ossei. Poltawska mi ha lasciato un ricordo sconvolgente che ancora mi ossessiona: “Nel campo di concentramento di Ravensbruck ho visto neonati ebrei gettati nel crematori". L’inferno di Wanda è tornato in vita ancora una volta la settimana scorsa, quando un attentatore suicida ha ucciso cinque israeliani a Burgas, in Bulgaria. Una delle vittime era incinta. Poco prima che lei salisse a bordo del volo per Burgas, Kochava Shriki aveva detto alla sorella che era la prima volta che rimaneva incinta nella sua vita. “La tua morte lascia un grande vuoto in noi”, ha detto la sorella al funerale. “Mi ricordo che mi avevi chiamato per dirmi del bambino che stavi portando in grembo. Eri così felice”. Shriki è l’ultima di un’orribile lunga lista di donne israeliane in gravidanza massacrate dai terroristi islamici. La nuova mostrificatione degli ebrei inizia allo stadio del feto. Una fatwa emessa dal guru della Fratellanza Musulmana, Yusuf al-Qaradawi, autorizza l’uccisione di bambini ebrei non ancora nati, sulla logica che, una volta adulti, potrebbero far parte dell’esercito israeliano. Il Rabbino Mordechai Elon aveva individuato su una sezione del cimitero del Monte Herzl a Gerusalemme, l’area di sepoltura per le vittime non ancora nate (opposta rispetto alla sezione dei grandi leaders della nazione). Eyal e Yael Shorek sono sepolti qui; Yael era incinta di nove mesi quando fu uccisa in Giudea di fronte a casa sua. Accanto a loro riposano Gadi e Tzippi Shemesh, uccisi nel centro di Gerusalemme dopo aver appena fatto l’ecografia dei loro gemelli nascituri. A Gaza, una squadra terrorista aveva fatto fuoco contro l’auto di Tali Hatuel, uccidendola. Poi sono state assassinate le sue quattro figlie, ognuna con un colpo a bruciapelo alla testa. E’stata un’ esecuzione in stile nazista. Tali era incinta. L’elenco potrebbe continuare. Avital Wolanski era incinta di sei mesi, Rivka Holzberg lo era di cinque, e anche Tehiya Bloomberg era al quinto mese di gravidanza. Tra le 15 persone uccise a Marrakesh lo scorso anno, c’era Michal Wizman, che era incinta di nove mesi. E che dire dei sopravvissuti al pogrom di Itamar, i giovani Vogel, Tamar di 12 anni, Ro’ie di otto e Shai di due ? Dov’è l’indignazione del mondo? Perché il Vaticano, le Nazioni Unite, le chiese più importanti, l’UNICEF, i media tacciono sull’uccisione di un’altra madre ebrea incinta in Bulgaria? Questi bambini ebrei non ancora nati sono come i 44 bambini dell’orfanotrofio francese conosciuto come “La Maison d’Izieu”, che Klaus Barbie della Gestapo spedì ad Auschwitz. E non è un’eresia affermare che queste madri israeliane sono come le madri ebree che hanno cercato di proteggere i loro figli durante la Shoah. Ci sono storie di madri che agirono da eroine spinte dall’istinto di salvare i loro figli, spesso facendo loro da scudo con il proprio corpo. Nessuno potrà mai conoscere i nomi di queste donne. Ci sono anche storie di bambine che confortavano le madri all’ingresso delle camere a gas. Nessuno saprà mai i loro nomi. Durante i suoi ultimi giorni a Treblinka, un sergente delle SS si alzò dal tavolo e disse alle due donne ebree che avevano appena cucinato per lui, “bene, ragazze, ora è il vostro turno”. Una di loro, Tchechia, gli sputò addosso, dicendo ”Uccidici, dai, fammi solo un favore: non chiederci di spogliarci”. Dato che l’altra donna cadde in ginocchio, singhiozzando, Tchechia le disse, “Alzati, non dargli soddisfazione, ricordati che sei un’Ebrea”. Dal momento che la Shoah sta per essere consegnata all’ “ultimo secolo” per la morte naturale degli ultimi sopravvissuti, la Storia diventerà racconto, il racconto un sogno e dal sogno verrà l’ amnesia, per questo oggi il mondo deve essere in lutto con la famiglia di Shriki. Altrimenti il ritorno dell’ anti-semitismo di Auschwitz è certo. Una pioggia acida sta scendendo, ancora una volta, su di noi.
E come la storia ci ha insegnato, comincia con gli ebrei, ma non finisce con loro.

Comments

  1.  E le bombe al fosforo bianco che usa Israele dove le mettiamo, mi scusi? Sa che sono armi di distruzione di massa? Sa che morte lacerante che danno?

    Anche questa è cronaca, quando si riportano notizie bisogna essere imparziali.

     

  2. Non ci sono omonimie.

    Il primo articolo da Hamas cchiede la distruzione dello stato di Israele. La costituzione di Hamas ordina l’assassioni degli ebrei, non israeliani ebrei. Chi è attaccato deve uccidere per difendersi. Se fa uno sforzo, ed Israele lo sta facendo per uccidere meno di quato sia necessario perché gli attacchi cessino, è uno stato etico. Gli uomini da Hamas hanno assassinato in una maniera atroce anche Vittorio Arrigoni che per Hamas, per difendere questi criminali ha scritto calunnie gravi ed idiozie. Quella dei pezzi di bambini tenuti in una scatola in un ospedale, è un’idiozia, scitta da una persona in un momento in cui probabilmente non era lucida, e riportata da tutti. le affermazioni di Hitler che gli ebrei avevano causato la prima 8 e la seconda) guerra mondiale e che avevano causato la sconfitta della Germania, sono idiozie, èerchè non solo è falso, ma è insensato. Eppure è stato creduto. Lei è una persona perbene, ma anche i tedeschi lo erano, eppure hanno a furio di idiozie, commesso un crimine inenarrabile. Quella del fosforo bianco non è un’idiozia, ma una calunnia. E’ falso ma è credibile. E’ stato affermato da Hamas, gli stessi criminali che hanno assassinato Vittorio, per interdeci, riportat dalla prima commissione e pi smentito dalla definitiva commissione di inchiesta dell’onu.

    Adesso chiedo io a lei. Cho ha sicuramente usato forforo bianco è la Russia contro la Cecenia: almeno 200.000 morti.

    Eppure non odiate la Russia. Cominciate ad avere il dubbio che il vecchio mostro dell’Europa, l’antisemitismo, sia dentro e dietro le vostr migliori intenzioni, come è stato dentro e dietro le migliori intenzioni di Torquamada e di Hitler.

    Uno stato democratico ha l’ìobbligo di proteggere i propri cittadini, colpendo nella maniera più dura e definitiva possibile chi lo aggredisce. Sono migliaia i missili quassam sparati dalla sctriscia di gaza contro il sud di Isarele, dove gli ebrei, di nuovo, vivono nel terrore. E gli ebrei hanno giurato che loro non vibrannno mai più nel terrore, risèonderanno colpèo su colpo.

    Il profeta Maometto sterminò completamente, fino all’ultimo neonato gli ebrei abitanti dell’Arabia rei di nopn averlo riconosciuto come messia. Per i musulmani gli ebrei sono esseri inferiori e non possono occupare la loro terra, una terra mai abbandinata, acquistata, e fatta germogliare, perché è un affronto a Maometto.Maometto a Gerusalemme non c’è mai stato in vita sua e Gerusalemme non è mai nominata nel Corano. Quando è stata in mano all’islam è stata una città degradata e desolata.

    Chi vuole la pace cominci a pretendere che Hamas cessi i lanci perché tutte le azioni di isarele sono di risposta.

    Chi non ha mai lanciato missili sono i cristiani dell pachistan quelli della Nigeria, quelli del Kenia, i 200.000 cristiani massacrati a Timpr est negli anni ’80, i cristiani radiati per sempre dal nord Africa e dlla Turchia.

     

  3.  Ma si rende conto delle assurdità che dice??Legga i giornali.

    Le ripeto che questa non è una gara.

    Lei dovrebbe farsi un esame di coscienza e dovrebbe ritenersi contraria ad ogni tipo di violenta su tutte le religioni e le nazionalità esistenti, senza bandiere e idiologie inutili.

    Che persona religiosa è? Chi è così religioso da rispondere al fuoco nemico e uccidere altrettante persone? 

    Dov’è la pace che tanto ostentate??

    Nel mondo arabo c’è molta ignoranza che viene strumentalizzata, è facile fuorviare le menti e sottometterle al terrorismo.

    Il mio dio che non ha nessun nome mi dice di essere contro le ingiustizie, di ogni tipo.

    Lei commette ingiustizie quando non si informa, quando parla strumentalizzata dalla sua storia, quando pensa solo a quello che la tocca da vicino.

    E dov’è la "fraternità" tanto ostentata dalla sua religione???

    Io le porgo un saluto che credo sia il migliore che abbiamo al mondo.

    Io le dico Salam Aleykum.

  4.  Silvana De Mari è un pozzo senza fine di saper.

    Complimenti vivissimi.

    e grazie di esistere 

  5.  Noi italiani siamo sotto uno strumento infernale e malefico, l’Euro.

    La Germania domina con l’euro tutta l’europa, la Germania è alleata con Putin.

  6. la germania non è alleata di putin, si chiama diplomazia, semmai è l’italia a essere serva di tutti gli stati più o meno potenti

Rispondi