ministro dell’istruzione, Valeria Fedele, e che Dio ci assista.

Valeria Fedele
“La consapevole prospettiva di genere nei processi educativi importa primariamente la decostruzione critica delle forme irrigidite e stereotipate attraverso cui le identità di genere sono culturalmente e socialmente plasmate, stimolando al contempo l’auto-apprendimento della e nelle complessità”
Che non sia laureata è irrilevante, che abbia finto di esserlo fa tenerezza, che avesse detto come la Boschi che se avesse perso il si avrebbe tolto il disturbo non è così terribile, anzi fa curriculum di personaggio pubblico tipico, che sia favorevole all’utero in affitto e alla geniale teoria che il sesso è un’opinione non può essere una colpa: della stessa idea è tutta l’APA, perché prendersela con un’ assistente sociale sindacalista. È la sua prosa insieme involuta e irrilevante ad essere imperdonabile e non la perdoneremo, Ho sussulti di sensi di colpa a parlare male di lei, mi sento un tirannosauro che attacca un pollo, ma poi mi ricordo che questa signora è il ministro dell’educazione del mio paese e allora mi rendo contro che è un mio dovere chiarire i suoi apocalittici limiti.
Cosa accidenti è l’APA?
L’umanità è passata dal dogma dell’infallibilità del Papa al dogma dell’infallibilità dell’APA. (Associazione psichiatri americani). L’ APA regna sul mondo modificando leggi, costituzioni, il tessuto antropologico della società mediante un testo il DSM erroneamente detto la Bibbia degli psicologi. Erroneamente perché la Bibbia è passabile di interpretazione. Il DSM no, può solo essere imparato a memoria e non può mai essere contraddetto. Lo paragonerei al Corano. Senza il DSM non si può fare una diagnosi, senza il DSM non si può fare una perizia. In DSM mobilita e attira verso di se, verso i propri creatori fiumi di denaro. Da quando esiste e paralizza con la sua follia dogmatica il pensiero scientifico, la depressione, i disturbi fobici, il disturbo ossessivo compulsivo sono aumentati del 1200%, il disturbo alimentare è diventato la norma, come la norma sono diventati comportamenti tragici di autodistruzione in adolescenza.
Il DSM è un integrale ammasso di dogmi indimostrati affermati per votazione, dello stesso valore etico e scientifico dei vari manifesti sulla razza, anche quelli altro non erano che deliranti firmati dagli scienziati dell’epoca che sono diventati il dogma, la SCIENZA, la verità. Il DSM annienta il concetto di libero arbitrio, lo annega nella compulsione, è in questo il più mostruoso atto di anti umanesimo mai scritto e spacciato per scienza. Chiunque lo prenda in mano, se non è stupido, si accorge che il DSM è un’assoluta e pericolosissima boiata e quindi questo ci fa comprendere quanto sia tragica che la psicologia, l’etica, la teologia e la giurisprudenza mondiali siano stati dati in mano alle decisioni di un gruppo di psichiatri che votano in una stanza. Chi disapprova le scelte precedenti, non diventa partecipe all’APA, che ha quindi la struttura mafiosa e totalitaria: i dissidenti non possono raggiungere i vertici.
Il DSM nasce in origine da un banale complesso di inferiorità: un diabetologo misura la glicemia, un ortopedico guarda la radiografia. Per la psiche non c’è un esame, una standardizzazione, quindi ci si inventa un sistema dogmatico basato sul nulla. Tutte le malattie sono diventate più facilmente curabili, i tisiologi hanno abbattuto la tisi, i cardiologi hanno imparato a curare gli infarti. Le malattie della psiche negli ultimi 60 anni sono aumentate del 1200%: un successo strepitoso. Le malattie previste dal DSM aumentano a ogni edizione. In compenso mediante votazione i monsignori dell’APA hanno fatto sparire un bel po’ di roba che improvvisamente non esiste più (l’isterismo) oppure non è una patologia: la pedofilia nell’ultimo DSM smette di essere una perversione sessuale per diventare un orientamento sessuale. L’APA ha riscritto l’etica. Ptima un crimine lo trasformo in malattia, poi lo derubrico a normalità. O meglio, l’ha annientata. L’APA ha riscritto l’etica e sta riscrivendo il diritto. È la seconda volta nella storia dell’umanità che il pensiero globale si appiattisce sulle farneticazioni di sedicenti uomini di scienza che spacciano le loro affermazioni basate sul nulla, e loro opinioni, per dati dimostrati. La prima volta quella ad essere stata dichiarata esistente e superiore era la razza ariana. Qualche centinaio di scienziati chiusi in una stanza avevano dichiarato questo dogma demente e una parte del modo si era allineato. Ora più una ben più gran parte del mondo è appiattito sul dogma unico dei monsignori dell’APA, sul non pensiero unico della nuova religione atea, lo psicologismo. Milioni di adepti, centinaia di migliaia di sacerdoti folli che propagandano le teorie deliranti, riuniti in mostruosi ordini che hanno il solo scopo di espellere l’eventuale eretico levandogli i mezzi di sussistenza. Sapete quanti sono stati gli ordini degli psicologi che si sono ribellati al non senso scientifico che vede nella pedofilia un normale orientamento sessuale? Nessuno.
La psichiatria che cosa è? Una branca della medicina, sostengono loro. Una branca molto bizzarra che diagnostica e cura malattie che non hanno un substrato fisico riconoscibile, che non dispone quindi di strumentazione ( laboratorio, ECG: Radiografia TAC, eccetera) e che non ha il controllo supremo che è l’anatomia patologica: la biopsia, l’esame del pezzo operatorio, e soprattutto l’autopsia. La psichiatria è fuori da ogni controllo. Gli psichiatri si dividono in due gruppi: quelli perbene che, senza linee direttive organiche, fanno il meglio che possono basandosi su buonsenso ed esperienza, lo psichiatra perbene della porta accanto, e quelli che hanno approfittato in maniera criminale di una medicina dove non c’è controllo e il paziente, per definizione, non ha difesa.
segue
non vi perdte la prossima strepitosa puntata sul lato oscuro della psichiatria: URSS, Cina, germania nazista, l’unità 731, ma, soprattutto, il lato oscuro e mostruoso della psichiatria USA : il dottor Cameron, presidente dell’APA, e il progetto MK ultra. La mente dei pazienti annientata.
 

Rispondi