Medicina, donne incinte e mamme in Gran Bretagna

Buongiorno, sono Silvana De Mari, sono un medico e oggi parliamo di medicina; in particolare di medicina in Gran Bretagna. La British Medical Association che sarebbe il principale sindacato dell’associazione professionale dei dottori in Gran Bretagna ha dato a tutti i suoi 160.000 memebri che lavorano in privato e negli ospedali in Regno Unito la richiesta di non usare più la parola “donne incinte” perché i trans si potrebbero offendere; bisogna usare “persone incinte”.

Allora, Signori: la biologia è una scienza; la genetica è una scienza; esistono due sessi: XX e XY; non ce ne sono altri. Ci sono alcune persona che hanno anomalie dei cromosomi sessuali (sindrome di Turner, sindrome di Klinefelter) non sono diversi, sono malati.

Ci piange il cuore per loro come per ci piange il cuore per i nonstri bambini diabetici. Ma non andiamo a dire ai nostri bambini diabetici: “Tranquillo, avere 300 di glicemia è normale!”. Purtroppo esistono malattie.

I sessi sono due: XX e XY; e la gravidanza la portiamo noi. Perché siamo donne; e questa nostra magnificneza e grazie alla nostra potenza straordinaria che la vita può esistere; e noi abbiamo questo gesto creativo incredibile dal punto di vista fisico e da quello spirituale di diventare madri; le donne diventano madri; ci spiegano i piccoli geni della British Medical Association, Gesù Bambino io mi lamentavo dei ordini dei medici italiani, per carità,) che non è vero che solo le donne portano la gravidanza! Ah si? Si, ci sono anche i Trans! Really? Ci sono alcune donne XX che a un certo punto della loro vita per fortuna non si sono fatte castrare e non hanno fatto questo scempio di ovaie sane e utero sano buttate insieme alle garze sporte in un secchio della spazzatura in una sala operatoria. Si son fatte levare le mammelle, quello si; si son fatte riempire di ormoni maschili, che igiene, si son fatte venire la barba; sempre femmine sono;  loro han la barba e vogliono esser chiamate John? Va bene. Perché loro si sentono maschi però portano la gravidanza e il signor Vladimir Guadagno si sente donna allora scusate, anch’io mi sento; io, bene, bisogna che lo dica, io misento il nuovo messia! Io mi sento di aver visto l’arcangelo Michele che viene tutte le sere e mi sento di aver sentito la sua voce; e lui mi ha detto che io mi sento di averlo sentito che, in quanto nuovo messia, mi tocca l’esenzioe totale dalle tasse e l’8 per mille, mondiale! Quindi voi mi date l’8 per mille mondiale in quanto nuovo profeta e io dico che sì, il signor Vladimir Guadagno è una femmina e anche le persone possono rimanere incinte; la psicosi o vale per tutti o non vale per nessuno. Allora, se la mia psicosi non è accettata, non accettiamo neanche quella degli altri perché una persona XX che rinneghi la propria femminilità sta rinnegando la propria realtà. Noi dobbiamo accettare la nostra realtà. Ci sono due sessi, femminile e maschile. E devono amarsi a vicenda. E mettere al mondo dei bambini. E proteggerli.

Silvana De Mari

Comandante Brigata Chesterton per la difesa dell’ovvio.

Due più due fa quattro.

Accettiamo iscrizioni.


Video: https://youtu.be/LQrealiXLTY

Comments

  1. […] E si capisce perché il suo discorso medico (e di conseguenza anche antropologico) venga censurato e da più parti si dannino l’anima per zittirla, silenziarla, schernirla, farla apparire come una sorta di anti-scienziata “integralista cattolica” come oggi va tanto di moda apostrofare l’interlocutore, quando non si sa cos’altro dire. (Video imperdibile: guarda qui) […]

  2. […] E si capisce perché il suo discorso medico (e di conseguenza anche antropologico) venga censurato e da più parti si dannino l’anima per zittirla, silenziarla, schernirla, farla apparire come una sorta di anti-scienziata “integralista cattolica” come oggi va tanto di moda apostrofare l’interlocutore, quando non si sa cos’altro dire. (Video imperdibile: guarda qui) […]

Rispondi