La cura ospedaliera per omosessuali che praticano sesso anale

Titolo originale:
Primary care of anally receptive man

Autore: Gary S. Carr

Pubblicato su: JOURNAL OF THE ASSOCIATION OF NURSES IN AIDS CARE

Data di pubblicazione: Gennaio/Febbraio 2002

Abstract: La pratica del rapporto anale tra coppie di partner maschi coinvolge sia il rapporto anale penetrativo (IAI) sia il rapporto anale ricettivo (RAI); gli individui possono partecipare ad una o entrambe le attività. Molti infermieri professionisti non posseggono l’adeguata conoscenza per consigliare i loro pazienti su questo tema o per trattare problemi di interesse della sanità pubblica che possono essere associati ad esso. Lo scopo di questa colonna è fornire informazioni sulla cura dell’uomo che pratica rapporti anali in modo che gli infermieri professionisti possano continuare a fornire una cura completa e non giudicante a tutti gli individui. A causa della storia di stigma e discriminazione contro la comunità gay, molti uomini che praticano IAI e RAI con altri uomini possono scegliere di non identificare se stessi come gay o omosessuali. Sebbene questa discussione sia riguardo i rapporti anali tra uomini, anche le donne possono praticare rapporti anali ricettivi e avere bisogno di una cure specifiche collegate ad essi.


Fonte: Scarica qui il pdf dello studio

 

Documentazione Medica

Sorgente: La cura ospedaliera per omosessuali che praticano sesso anale – Documentazione medica