Identità

e torniamo agli adolescenti.
l’identità fondamentale di un popolo è quella religiosa. Sarà banale, sarà terra terra, sarà una roba da giornale parrocchiale ma è così. Quando un popolo perde il senso del sacro, perde vitalità. Gli adolescenti girano in tondo facendo niente, i trentenni girano in tondo facendo gli adolescenti e i cinquantenni girano in tondo chiedendosi perché dopo l’adolescenza ci sia direttamente la vecchiaia. Ogni popolo ha diritto ad avere la sua religione e a festeggiarla in cerimonie che tutti rispettano. Questa regola è valida per tutte le religioni e per tutti i popoli, dai Masai agli Eschimesi, ma non per la cristianità. In questo momento nella Francia flagellata dalla perdita di identità le processioni del venerdì santo sono vietate, in quanto offendono la laicità e le altre religioni. In nome di nuove palate di diritti umani i Francia sono vietate le lucine di Natale. Terrificanti led bianchi e bluastri, uguali ovunque e statali, augurano buone feste ( di che? ) evitando ogni segno religioso. Abbondano gli orsi polari. In Italia è in questo momento esposta "l’opera d’arte" costituita dal crocefisso immerso nell’orina dell’autore ( digitare su google crocefisso, orina e regione Toscana e ci arrivate) mentre non hanno ancora esposto in Italia "l’opera d’arte" costituita da un’immagine della Madonna fabbricata mischiando vero sterco di elefante a immagini porno ( esiste ed è stata venduta per circa 30.000 dollari. se digitate su Google Madonna e sterco di elefante trovate in link. Io non voglio metterlo) e se qualcuno di noi protestasse verrebbe accusato di scarso rispetto per la laicità e soprattutto per l’arte. Agli studenti italiani i nome di nuove palate di diritti umani è stato vietato l’accesso al Cristo bianco di Chagal e al Cristo di Van Gogh.
Quindi, se volete che i vostri figli abbiano un’identità, dategliela.
Poi magari, se vorranno , la rifiuteranno, ma voi dategliela.
I bambini trascinati in luoghi di culto imparano sotto lo sguardo di papà e mamma a stare fermi e zitti , una crudeltà certo, ma poi non sviluppano i disturbi dell’attenzione, che infatti sono praticamente assenti nelle popolazioni molto religiose e praticanti come glia Amish o gli Ebrei ortodossi, esattamente come mancano tra questi gruppi anche la tossicodipendenza e il suicidio adolescenziale.
E ora dico una cosa molto cristiana per i cristiani. Tutti gli altri mi perdoneranno. Cosa si fa quando ci si trova di fronte al crocefisso immerso nell’orina? O alla Madonna fatta con vero sterco di elefante. Cosa si fa quando le femen entrano nelle nostre chiese e come hanno fatto a Buenos Aires buttano assorbenti usati addosso alla gente e alle immagini sacre o danneggiano gli arredi come a Parigi? Facciamo una cosa cristiana. Facciamo come Cristo. Il Quale ha insegnato a porgere l’altra guancia, quando le offese riguardano noi.
Lui ha porto l’altra guancia e le braccia e le gambe e la schiena e la fronte e il costato quando hanno offeso Lui. Quando il tempio di Suo Padre è stato offeso, ha rovesciato i tavoli e preso le persone a frustate. Quindi quando qualcuno profana le nostre chiese, i nostri ingenui crocifissi, la nostra buffa idea della Madonna, quella di rovesciare tavoli e prendere la gente a cinghiate è un’opzione.