Costituzione

Costituzione

Per favore non condividete, fate copia e incolla, così se sparisce l’originale resiste.
Il simpatico governo Gentiloni, un assembramento di geni di cui, dicono faccia parte anche qualche laureato, vuol fare la legge contro l’omofobia, a riprova del fatto, se qualcuno ne dubitasse, che la gaytudine è la nuova razza ariana. Si tratta di un bavaglio definitivo alla libertà di parola, come già succede in USA, UK e Francia: viene annientato chiunque sia sospettato di omofobia, termine che include tutto quello che non sia ideologia lgbt, incluso affermare che un bambino deve avere genitori diversi o che il matrimonio deve essere tra uomo e donna. Chi è accusato di omofobia subisce un tale ostracismo sociale da essere annientato. Il licenziamento è immediato se la persona è impiegata in ambiente statale o in società gay friendly. Qualcuno spieghi agli esimi geni del governo Gentiloni che non si può fare, perché è anticostutuzionale. Dato che questi hanno un calibro come la Boschi a fare da Costituzionalista dubito che ci arrivino, quindi è meglio che lo spieghi io. L’articolo 3 della Costituzione afferma che una persona non può essere discriminata in base alla sua religione. La mia religione, il Cristianesimo è basata su testi sacri, in particolare San Paolo, che condannano la sodomia, l’atto tra due uomini, come gravissimo. Un cristiano deve ogni istante condannare la sodomia. Se a un cristiano viene impedito di condannare la sodomia, la sua libertà religiosa è stata annientata, come se si costringesse un ebreo a mangiare maiale. Quindi la legge sull’omofobia non si può fare e non si farà.
L’omofobia cristiana, l’amore per le persone e il disprezzo assoluto per la pratica inaccettabile della sodomia, sono un diritto costituzionale, e un dovere per il cristiano. La riprovazione ferma per le persone che commettono gli atti sodomitici è un dovere cristiano che manifesta l’amore per queste persone ed è quindi sancito dall’articolo 3. Anche. Poi c’è il concordato. Secondo me ha ragione la Fedeli: non è così importante essere laurati. Quando guardo la Boschi o Renzi non mi sembrano così differenti dalla Fedeli.
Silvana De Mari.
#laomofobiaèunduruttoumano#
@SanPaoloiscool#