Ancora terrore

A Londra attentato fatto con un pulmino e coltelli.

La colpa quindi è dei fabbricanti di pulmini e si dovrebbero vietare i coltelli da cucina? La colpa è ovviamente del terrorismo islamico, delle persone cioè che, nate nell’islam, eseguono alla lettera gli ordini dai dal corano “uccidete gli infedeli ovunque si trovino” e “Chi terrorizza i nemici di Allah è caro al suo cuore”.

Le persone sono state investite e poi sgozzate con odio e ferocia. A tutti coloro che mi riporteranno i versi del corano che invitano alla mitezza e a non uccidere nessun uomo, ricordo che in arabo uomo e mussulmano sono sinonimi, in alternativa a infedele che è quindi un non uomo: si sta dicendo di non uccidere i mussulmani.

A chi mi ricorda che la maggioranza dei mussulmani sono pacifici e perbene rispondo due cose. La seconda è che ne sono convinta, esattamente come erano persona perbene la maggioranza dei tedeschi durante il nazismo: è sufficiente il 10% di una popolazione che segua un’ideologia aggressiva perché quella popolazione diventi pericolosa. La prima, ben più importante, è che quei mussulmani pacifici e perbene sono incastrati, ingabbiati in una religione falsa e tremenda. Ci sono state religioni false e tremende, che esigevano morte e sofferenza, che ordinavano per scritto nel testo sacro di uccidere e uccidere con dolore. L’uomo è feroce ed è riuscito a compiere atti di ferocia anche dove erano vietati nei libri sacri. ( Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te). Dove questo divieto di fare male non c’è e c’è addirittura l’ordine contrario, dove quindi chi non uccide è riprovevole, allora sapete che non può venire da Dio. Da questo comprendete che una religione è falsa. La sura numero 5 ordina “Essi (gli infedeli ndr) devono essere uccisi o crocefissi e le loro mani ed i loro piedi tagliati dalla parte opposta [Sura 5:33] ordina di crocifiggere e mutilare chi si oppone ad Allah, non può venire da Dio. Fratelli che lo Spirito scenda su di voi e che vediate la luce che vi è destinata. Un religione dove si inneggia a uccidere innocenti, dove lo sgozzamento di persone innocenti viene festeggiato sul web come una bella festa, non viene da Dio e pensarlo è un’offesa a Lui e alla vostra umanità.

Se l’Europa ricristianizza se stessa e poi converte al cristianesimo i fratelli nati nell’islam nascerà un’Europa straordinaria, grande e forte come non mai, un’Europa di fratelli intessuta di luce, dove persone con la pelle di colore diverso e che cucinano in maniera diversa vivono insieme lodando lo stesso Dio e amandosi.

Se ogni cristiano converte un mussulmano, questo sarà possibile. L’ordine evangelico è di convertire, basta metterlo in pratica.

Silvana De Mari

Rispondi