10 euro per la libertà.

Molti non sanno che il delirio antisemita che portò tutta l’Europa ad accettare entusiasticamente il nazismo e le sue teorie, ebbe due vettori: la stampa seligiosa e il canale sempre usato delle prediche e le cartoline postali.

La chiesa scandalizzata dal fatto che gli ebrei fossero stati emancipati si buttò sull’antisemitismo come mezzo per riconquistare il potere perduto.

Prima dell’esistenza e della diffusione del telefono le cartoline postali erano il mezzo usato per comunicare qualsiasi cosa. Se ne consumavano diveri milioni l’anno. Molte avevano delle immagini e circa il 10 % aveva come soggetto una vignetta antisemita: gli ebrei, riconoscibili per il nasone e gli occhi cattivi, che succhiano il sangue del popolo.

 

La carte postale antisémite : De l’affaire Dreyfus à la Shoah de Gérard Silvain, Joël Kotek et Marie-Anne Matard-Bonucci (Broché – 2 octobre 2005)
In questo libro francese si possono trovare alcuni esempi di quello che fu lo scempio europea della decenza.
 

SEGUE

Rispondi